1984/7 Alfa Romeo Alfetta GTV 3.0 V6 Grand PrixVENDUTO

Esemplare unico: versione GTV6 Grand Prix 3000 cc

See all the Images for this Car
Esemplare unico: Alfetta versione GTV6 Grand Prix con il motore 3000 cc. Immatricolata nel 1984 in Germania dal preparatore Hacner.
Motore Alfa Romeo V6 Busso 3000 cc
Cambio 5 marce
Sospensioni ribassate.
Cerchi scomponibili Zender.
Carrozzeria appena riverniciata.
Solo 89000 Km originali
Targhe e libretto 3000 cc originali tedeschi
Pubblicata nella rivista spagnola "Motor Classic" nel novembre 2016

Per prezzo, info., foto e video consultate la scheda sul nostro sito

Reference Number 495785

as of 7/4/2019

Descrizione
Car 1984/7 Alfa Romeo Alfetta GTV 3.0 V6 Grand Prix
VIN ZAR9160000015284 
Small Series  1 of 100 
Exterior / Interior Color      Rosso /      Nero 
Registration German 
Condition Pristine 
Chilometri 89.000 km 
Configuration Guida a sinistra 
Trasmissione Meccanico 
Options Competizione: Sedili sportivi
Elettronica: Alzacristalli elettrici
Esterni: Cerchi in lega
Interni: Interni in tessuto, Volante in pelle
Meccanica: Volante sportivo 
Altre immagini
See all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this Car
See all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this Car
See all the Images for this Car
Known History

Nel 1967 l'Alfa Romeo decide di iniziare lo studio per la realizzazione della coupŔ che dovrÓ sostituire negli anni 1970 il modello "Giulia GT". Le principali direttive aziendali sono volte alla creazione di una vettura che possa offrire quattro posti comodi (al posto del tradizionale 2+2) con un bagagliaio di buona capienza. L'obiettivo era combattere la concorrenza delle berline sportive compatte che offrendo similari prestazioni e maggiore versatilitÓ d'uso stavano raccogliendo un considerevole successo in tutta Europa.

Partendo dalla base meccanica della "Giulia GT" nel 1968 viene dato incarico per il nuovo progetto alla "neonata" Italdesign di Giorgetto Giugiaro, in considerazione del fatto che tale progettista aveva seguito la nascita e lo sviluppo della "Giulia GT" negli anni in cui lavorava alla Bertone. Il risultato finale fu una carrozzeria con i volumi spostati all'indietro e la coda tronca.

Nel 1980 nasce la GTV6, dotata di un 6 cilindri a V di 60░ e cilindrata di 2492 cm│, con una potenza di 160 CV a 6000 giri, un albero a camme per bancata ed iniezione elettronica.

Nel 1981 viene prodotta in 650 esemplari numerati progressivamente la versione "Grand Prix" per celebrare il ritorno dell'Alfa Romeo in Formula 1. Vengono modificati gli interni con: velluto nero a righe grigie, moquette rossa sul pavimento, targhetta con numero progressivo dell'esemplare sul cruscotto, volante rivestito in pelle. E anche l'estetica: colore carrozzeria esclusivamente rosso, paraurti anteriore, paraurti posteriore, alettone anteriore e specchio retrovisore esterno in tinta con la carrozzeria, pneumatici maggiorati.

 

Nel 1983 vennero prodotte un numero esiguo di GTV6 Grand Prix 2.5: erano esemplari speciali destinate alla Svizzera, Francia, Germania, Svezia, Belgio, si presentano con un kit estetico firmato Lester nei colori: rosso, nero, argento e sulle fiancate si legge la scritta in adesivo identificativa.

Nel 1984 vennero realizzati, solamente per la Germania, 100 esemplari GTV6 Grand Prix, senza placca numerata, senza bande laterali, con interno di velluto a strisce grigie e con il cruscotto differente da quelle italiane.