1965/7 Abarth 695VENDUTO

Abarth sul libretto

See all the Images for this Car
Abarth 695 originale (Abarth sul libretto).
Telaio n° 110F-0866790 / Abarth 106-0499
Motore Abarth bicilindrico OHV, 690 cc.
Carburatore Weber 40 DCOE, orizzontale doppio corpo (Weber Bologna).
Coppa olio Abarth originale maggiorata. Pompa benzina elettrica.
Cambio 4 merce ad H, originale
Cruscotto originale Abarth. Interni in pelle bicolore.
Assetto sportivo. Cerchi in lega scomponibili.
Appena riverniciata del colore originale.
Targa Cagliari originale, la vettura ha avuto 5 proprietari (compreso l'attuale)

Documenti: Targa originale; Libretto tipo nuovo; Fotocopia vecchio libretto; Vecchio Foglio Complementare; Estratto cronologico; Documentazione fotografica del restauro.

Per prezzo, info., foto e video consultate la scheda sul nostro sito. (click on link)

Reference Number 578448

as of 10/30/2019

Descrizione
Car 1965/7 Abarth 695
VIN 0866790/0499 
Exterior / Interior Color      Bianco /      Rosso brillante 
Registration Italy 
Condition Pristine 
Chilometri 9.750 km 
Configuration Guida a sinistra 
Trasmissione Meccanico 
Options Esterni: Cerchi in lega, Tettuccio apribile
Interni: Interni in pelle
Meccanica: Volante sportivo 
Altre immagini
See all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this Car
See all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this CarSee all the Images for this Car
Known History

La prima "500" elaborata da Abarth fu realizzata per il salone di Torino del 1957 e successivamente prodotta in pochi esemplari. Si tratta di una vettura elaborata usando i pezzi speciali costruiti dalla Abarth che mantiene pressoché immutato l'aspetto esteriore del modello da cui deriva.

A titolo dimostrativo circa la robustezza del motore, nonostante il notevole incremento di potenza, nei mesi di settembre e ottobre del 1958, furono organizzate alcune sessioni di prova, sull'autodromo di Monza. Una Abarth 500, dotata di carrozzeria aerodinamica appositamente studiata dalla Pininfarina, conquistò 28 primati di velocità, su varie distanze, condotta da piloti come Giancarlo Baghetti, Mario Poltronieri e Corrado Manfredini. In una delle prove, la macchina girò senza sosta per 7 giorni, alla velocità media di 111 km/h.

Nel 1963 fu presentata la "595", prodotta fino alla fine del 1971 in due serie: la prima aveva la carrozzeria della "500 D"; la seconda aveva la carrozzeria della "500 F". L'Abarth riceveva dalla FIAT le auto incomplete e montava su di esse i pezzi speciali. Tali parti erano composte da cruscotto (con strumentazione specifica provvista di tachimetro, contachilometri, contagiri, indicatore livello benzina e indicatore temperatura olio), volante a 3 razze, carburatore Solex C 28 PBJ montato su apposito alloggiamento in alluminio, coppa olio in alluminio, sistema di aspirazione e scarico dei gas specifici, ecc. Da menzionare anche il fatto che su queste versioni il portellone posteriore, che chiudeva il motore posto nel retro della vettura, veniva rialzato con dei fermi per aumentare il raffreddamento del motore stesso e quindi la sua efficienza. Una volta assemblate, le "595 Abarth" erano vendute attraverso i propri concessionari.

Nel febbraio 1964 venne invece presentata la 595 SS con una velocità massima portata a 130 km/h. Nello stesso anno vennero presentate anche la 695 e 695 SS, entrambe con una cilindrata totale di 689 cm³ e con una velocità massima rispettivamente di 130 km/h e 140 km/h. Nel settembre 1965 fu introdotta la 695 SS Assetto Corsa, sostituita nel 1969 dalla 695 SS Competizione.